Progetti
webdesigner-raffaelesicignanohttps://www.facebook.com/raffaele.sicignano1
Homeindex.html
AttivitàAttivita.html
Le Stanze del
Gesto Suono Segno nel processo creativo
Cornici concentriche: trame di Segni e tracce di Sé tra corpo e colore
settembre 2014 - gennaio 2015

Progetto di Arte Terapia e Danza Movimento Terapia che si propone come obiettivo quello di offrire l’occasione di un viaggio alla scoperta di confini forma e struttura del proprio spazio interno.

Gli incontri sono pensati in una sequenza progressiva come tappe di un percorso di autoconsapevolezza vissuti come momenti di crescita, ricerca e formazione.


Incontr’Arti
Progetto multidisciplinare di 
Arte Terapia Danza Movimento Terapia Musicoterapia
13 gennaio 2014

Il progetto di Arteterapia Danzamovimentoterapia e Musicoterapia vuole offrire ai ragazzi l’occasione di aprirsi alla possibilità di contattare quel che accade nel proprio spazio emotivo quando incontriamo noi stessi e l’Altro attraverso le modalità artistiche dell’Arte, del Movimento e della Musica.

Il processo terapeutico e il processo creativo nelle Artiterapie, attraverso una profonda e sottile compenetrazione tra i due versanti (Arte e Terapia) collaborano alla costruzione di uno spazio potenziale per l’espressione simbolica dei contenuti dell’inconscio, dando forma a ciò che emerge facilitando una trasformazione dell’esperienza.

L’esperienza artistica diviene ponte tra le varie parti del Sè, tra mondo interno e mondo esterno, tra Sé e l’Altro.

Il laboratorio, realizzato con gli studenti della IIG della scuola media Dante Alighieri di  Rosignano Solvay (LI) può essere pensato come propedeutico ad un percorso di conoscenza e consapevolezza di Sé in risonanza con l’Altro.

Novembre 2014 – Maggio 2015
Sguardi riflessi: Danza Movimento Terapia Musicoterapia Arteterapia

L’esperienza delle Artiterapie con la disabilità all’interno del PROGETTO ARACNE ha portato alla luce uno tra i bisogni prioritari e fondamentali di ogni individuo quello di essere visto e riconosciuto per esistere: il nostro senso di Sé si forma infatti nel rapporto con l’Altro, l’immagine che ognuno di noi ha di se stesso si costruisce sulla base della relazione con gli altri e, più precisamente, sulla base dell’immagine che gli altri ci rimandano di noi.

Nello stesso tempo ha evidenziato come tale percorso abbia reso possibile, per i genitori dei ragazzi e le operatrici volontarie che hanno presenziato alle sessioni osservare con nuovi occhi una realtà già conosciuta e spesso chiusa in una definizione troppo stretta, rigida e apparentemente immodificabile: questo accade ad ognuno di noi ogni volta che riteniamo di conoscere qualcosa o qualcuno e in virtù di questo giudizio, che confina in una parola la paura che nutriamo nei confronti dell’Altro diverso da noi, proteggendoci dall’imbarazzo e garantendo una distanza, ci allontana dalla possibilità di regalarci uno sguardo neutro e accogliente, sgombro da incasellamenti e pregiudizi, come un foglio bianco pronto ad accogliere ciò che di inaspettato un incontro ci regala.

“... Sguardo meraviglioso che è vedere senza chiedersi nulla, vedere e basta ...
... uno sguardo che non prende ma riceve, nel silenzio più assoluto della mente ...
sola innocenza che potrebbe prevenire le ferite delle cose ...
solo ricevere negli occhi il mondo.”
Alessandro Baricco
TraMe e altre Storie
Gesti e Segni per tessere la vita con Arte
Arte Terapia e Danza Movimento Terapia a sostegno dell’Alzheimer

Percorso di Arteterapia e Danza Movimento Terapia avviato all’interno del Progetto integrato sperimentale Anno 2015 Orienta-mente - Innovazione nella continuità assistenziale promosso dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus e dal gruppo operativo Bassa Val di Cecina e Livorno di AIMA Firenze in collaborazione con l’Azienda Usl 6 Bassa Val di Cecina, l’Associazione Alzheimer AIMA di Pisa, il Comune di Rosignano e Auser d Rosignano.


Il senso dell’intervento con le Artiterapie è la “felicità” possibile del paziente, ovvero non il risultato ma l’esperienza, passando da un concetto di cura finalizzata alla guarigione a quello di cura inteso come prendersi cura che, in senso psicodinamico, rimanda a concetti come sostegno, contenimento e accudimento.

Attraverso nuove modalità espressive cercheremo di riconoscere, valorizzare e nutrire le risorse, i talenti, l’unicità dell’individuo e la forza riparatrice del gruppo; le esperienze faranno da trama e da stimolo al desiderio di esserci, di fare e di vivere.

“E la trama che mostra come tutto sia connesso e abbia senso...
Ciascun personaggio, nel suo individuarsi, porta con se la sua trama,
scrivendo la sua storia in avanti e a ritroso.”
J.Hillman
febbraio - luglio 2015
ottobre 2015 – maggio 2016
Progetto BEN-ESSERE con le Artiterapie
“Il benessere che si prova stando immersi nella natura deriverebbe, secondo Nietzsche, 
dal fatto che la natura non ha alcuna opinione su di noi, essa, cioè, non ci giudica.”
Giovanni Soriano

Il progetto di Arte Terapia e Danza Movimento Terapia per i docenti vuole offrire l’occasione di vivere un percorso di formazione che offra strumenti per relazioni efficaci e positive, che crei tra loro momenti di aggregazione per nuovi approcci e sostegni e con gli studenti.

Gli incontri sono finalizzati all'interiorizzazione di pensieri nuovi nella scoperta di nuovi punti di vista, utilizzando il movimento interiore che ogni volta nasce nell’esperienza come strumento a cui dare forma ed espressione per trarne consapevolezza e risorsa.

Il percorso di Arte terapia e Danza movimento terapia a cadenza mensile è pensato per la formazione di un gruppo che costruisca nel tempo e nello spazio accoglienza, riconoscimento e condivisione,offrendo, attraverso l'elaborazione dei vissuti, un'occasione di crescita personale, con ricadute positive sulla persona stessa e su chi interagisce ed incontra quotidianamente nel proprio cammino: studenti e colleghi.

Progetto di formazione docenti realizzato in collaborazione con la Scuola Media Statale G. Galilei di Cecina (LI)

Marzo – Giugno 2016
Il vento nella Valigia
“La mia valigia, casa a tracolla,
due occhi, due orecchie, due ruote, due zeta
La mia valigia, casa perfetta,
il massimo dal minimo indispensabile
La mia valigia, treno dei sogni,
piegati, perfetti, nascosti nel buio
nascosti nel caos, dentro di me
viaggiare è sognare, è un atto d’amore
La mia valigia è dentro, la mia valigia è il vento…”

Percorso di Arteterapia e Danza Movimento Terapia avviato all’interno del Progetto integrato sperimentale Anno 2016 Orienta-mente - Innovazione nella continuità assistenziale promosso dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus e dal gruppo operativo Bassa Val di Cecina e Livorno di AIMA Firenze in collaborazione con l’Azienda Usl 6 Bassa Val di Cecina, l’Associazione Alzheimer AIMA di Pisa, il Comune di Rosignano e Auser d Rosignano.


Il percorso di Arte terapia e Danza movimento terapia sarà dedicato al tema del viaggio, che è il viaggio del gruppo, del singolo, della malattia, per restituire una voce individuale, espressione di quelli che sono a oggi, talenti, passioni, attaccamenti, bisogni e piaceri, per accogliere l’impalpabile, il cambiamento cercando un nuovo equilibrio nel vento….

Arte Terapia e Danza Movimento Terapia a sostegno dell’Alzheimer
marzo - maggio 2017
La relazione come risorsa
nuove forme di comunicazione attraverso le Artiterapie
Il vero contatto fra gli esseri si stabilisce solo con la presenza muta, con l'apparente non-comunicazione, con lo scambio misterioso e senza parole che assomiglia alla preghiera interiore.
Emil Cioran

Ciclo di incontri con l’Arte Terapia e la Danza Movimento Terapia, in collaborazione con la Scuola Media G. Galilei,  per promuovere relazioni funzionali ed efficaci tra docenti affinché diventino sostegno e risorsa  nell’incontro con i ragazzi.

Gli incontri di due ore a cadenza mensile sono destinati ai docenti allo scopo di sperimentare una nuova modalità di interazione che consolidi lo scambio e la condivisione, sviluppando nel tempo una rete di dialogo e collaborazione tra colleghi.

Progetto di formazione docenti realizzato in collaborazione con la Scuola Media Statale G. Galilei di Cecina (LI)

GalleriaGalleria.html
Progetto Alternanza Scuola Lavoro
dicembre 2017 - aprile 2018 
in collaborazione con Liceo Coreutico Niccolini Palli  di Livorno.

Il progetto, destinato alle studentesse del V anno del LICEO COREUTICO NICCOLINI PALLI di LIVORNO, ha offerto loto un’occasione per avvicinarsi alla DMT, attraverso la proposta seminari esperienziali intensivi, nel corso dei quali potere sperimentare la danza movimento terapia a orientamento psicodinamico e contattare il loro stile personale attraverso la pratica del Movimento Autentico.
La Danza Movimento Terapia è una disciplina in grado di unire l’arte del gesto alla conoscenza, alla consapevolezza, all’espressione e alla cura del nostro Sé, intimo e profondo;
è nata  da quei danzatori che con le loro idee e con la loro arte hanno lasciato i semi che nel tempo, fecondando un terreno ancora fertile ma pronto al nuovo, hanno creato le fondamenta di una nuova professione e i presupposti necessari per vivere la danza da arte del movimento ad espressione creativa del Sé.
“Le pioniere della DMT erano profondamente convinte che il corpo potesse rivelare aspetti della personalità che andavano direttamente verso l’inconscio, forse il terreno originario da dove sgorga la parola, una parola che speso non è neppure voce ma suono, respiro, gemito, richiamo, lacrima, lamento, gesto, balbettio…. parole che diventano più di una vibrazione e rendono possibile l’esperienza di creare un ponte tra corpo e coscienza.
Il sapere corporeo è qualcosa che un danzatore sente nei muscoli, nei nervi ma che raramente trova modo di essere articolato in parola.  Il primo maestro è il corpo…e non è il corpo  a dover essere ammaestrato.
Nel movimento autentico il corpo esibito del danzatore si fa prima paziente, soggetto di passione e sofferenza….e al tempo stesso autore della propria storia, chi si muove desidera vedere l’altro e accompagnarlo nella discesa verso l’incarnazione, testimone di sé e poi dell’altro.”
Janet Adler

LICEO COREUTICO NICCOLINI-PALLI

Il Liceo coreutico, nato nel 2012, è il secondo in Toscana dopo quello di Arezzo. Dispone di una sala di danza di ben 300 mq. Oltre all’insegnamento delle discipline comuni a tutti gli altri indirizzi, il Liceo Coreutico prevede gli insegnamenti di: storia della danza, storia della musica, tecniche della danza, laboratorio coreutico e coreografico, teoria e pratica musicale della danza. Le discipline coreutiche rappresentano una parte importante dell’orario settimanale, all’interno del quale gli studenti studiano parallelamente le tecniche della Danza Accademica e quelle della Danza Contemporanea evidenziando la stretta relazione tra elementi della tradizione classica e l’evoluzione del linguaggio artistico-estetico. Si approfondiscono le conoscenze, le abilità e le competenze necessarie ad acquisire la padronanza dei linguaggi musicali e coreutici sotto gli aspetti della composizione, dell’interpretazione, dell’esecuzione e della rappresentazione. Il Liceo rappresenta un polo importante non solo dal punto di vista educativo, ma anche artistico e culturale, una scelta consapevole che permette ai ragazzi di vivere le loro passioni investendo nel loro futuro. 


http://www.isisniccolinipalli.livorno.org/indirizzo_coreutico.htm

Mura-Less
Gesti e colori per abbattere e ricostruire
"Se alzi un muro pensa a ciò  che resta fuori" 
Italo Calvino

La proposta del progetto esperienziale di Arte terapia e Danza movimento terapia è stata il racconto del gruppo attraverso la progettazione, costruzione e realizzazione di un Murales, contenitore delle storie dei ragazzi, voce collettiva per  annullare le distanze e costruire nuovi ponti e relazioni; all’interno di un processo creativo abbiamo esplorato risorse e talenti per rafforzare identità e autostima di ciascuno lavorando all’integrazione, nel rispetto e nel riconoscimento delle diversità e delle ricchezze di ognuno.


Progetto realizzato grazie ai Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale (PON) “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020”

Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico, soprattutto nelle aree a rischio e in quelle periferiche.


a cura dell’Associazione le Stanze del Sé

condotto da

Samuela Staccioli - Arte terapeuta A.T.I. ApiArt

Michela Caccavale – Danzamovimentoterapeuta A.T.I. Apid

in collaborazione con

Scuola Secondaria di Primo grado GALILEO GALILEI con indirizzo musicale a.s. 2017/2018 – Cecina (LI)

Progetto Alternanza Scuola Lavoro
a.a. 2018-2019
novembre 2018 - febbraio 2019
in collaborazione con Liceo Coreutico Niccolini Palli  di Livorno
Un movimento autentico è del Sé e nel Sé, 
nel momento in cui è fatto. 
Non c’è niente, in esso, 
che non sia inevitabile, semplice.
M.S.Withehouse

Secondo progetto di Danzamovimentoterapia destinato agli studenti del V anno del LICEO COREUTICO NICCOLINI PALLI di LIVORNO,

Per la DMT, uno dei principali obiettivi è quello di fare si che l'anima trovi, o meglio ritrovi, la sua dimora naturale nel corpo, così che la persona quando si muove, quando danza, possa rappresentare attraverso il flusso di forme corporee in continuo cambiamento la coreografia del costante mutamento delle sensazioni, delle emozioni, dei sentimenti e dei pensieri, delle immagini mentali appartenenti al suo mondo interiore.

La Danzamovimentoterapia è una forma di terapia che utilizza il movimento e l’espressione del corpo come mezzo e strumento di integrazione e crescita emotiva, sociale e psicologica.

La scuola di formazione ART THERAPY ITALIANA® ha integrato l’orientamento psicodinamico, che ha origine negli anni quaranta dagli studi di M. Chace, M. Whitehouse e T. Schoop, cui si aggiungono i principi di analisi del movimento elaborati da R. Laban e integrati dagli studi di I.Bartenieff e J. Kestenberg, con gli apporti di D. McCall e R.M. Govoni, fondatrici del dipartimento di danza movimento terapia.

Con il Corpo Ricordo…
Danzamovimentoterapia a sostegno dell’Alzheimer
La memoria non è ciò che ricordiamo, 
ma ciò che ci ricorda. 
La memoria è un presente 
che non finisce mai di passare.
Octavio Paz

Il ricordo, dal latino re- indietro cor-cuore, richiamare in cuore, rievoca nel presente del cuore e del sentimento qualcosa che non è più qui o non è più adesso, che però, per il solo tornare in cuore, rivive come sentimento concreto, esperienza diretta: è la possibilità di ricontattare il passato, di mantenerlo vivo emozionandoci.

Il senso dell’intervento con la DMT a sostegno dell’Alzheimer è la “felicità” possibile del paziente, ovvero non il risultato ma l’esperienza, passando da un concetto di cura finalizzata alla guarigione a quello di cura inteso come prendersi cura che, in senso psicodinamico, rimanda a concetti come sostegno, contenimento e accudimento.

Quello che abbiamo proposto è un percorso creativo, libero da aspettative e tensioni dovute al raggiungimento di un “risultato finale”, con l’obiettivo di riconoscere, valorizzare e nutrire le risorse, i talenti, l’unicità dell’individuo e la forza riparatrice del gruppo, trama e stimolo al desiderio di esserci, di fare e di vivere.



Percorso condotto da Michela Caccavale Danza Movimento Terapeuta A.T.I. Apid®

realizzato all’interno del Progetto “Atelier Alzheimer” e “Caffè Alzheimer” 2018 - 2019

promossi da AIMA Gruppo Operativo della Bassa val di Cecina e Livorno di A.I.M.A. Firenze

in collaborazione con

Nuovo Futuro Cooperativa Sociale - Società Pubblica Assistenza e Mutuo Soccorso Rosignano - Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus - Auser

Corso formazione docenti
“La scuola e la sua dimensione reale e psicologica”
a.a. 2018 – 2019
L’ARTE DELL’EDUCAZIONE: 
nuove forme di consapevolezza e comunicazione attraverso le Artiterapie

educare v. tr. [dal lat. educare, intens. di educĕre «trarre fuori, allevare»,

comp. di  e ducĕre «trarre, condurre»] (io èducotu èduchi, ecc.; ant. o poet. edùco, ecc.)

 In generale, promuovere con l’insegnamento e con l’esempio lo sviluppo delle facoltà intellettuali, estetiche, e delle qualità morali di una persona,

I percorsi esperienziali integrati di Arte Terapia e Danza Movimento Terapia a indirizzo psicodinamico, offrono, in sempre più significative occasioni e grazie a numerose collaborazioni, una nuova proposta didattica/educativa, riconoscendo la profonda connessione esistente tra sviluppo del movimento, apprendimento cognitivo e sviluppo psicologico, sottolineando l'importanza del processo creativo, nel suo aspetto evolutivo e relazionale, per la crescita e l’educazione dell’individuo, in sintesi il ruolo del movimento e delle immagini quali modalità espressive e comunicative del proprio mondo interno.

L’aspetto innovativo delle artiterapie si fonda sulla profonda compenetrazione tra i due versanti (Arte e Terapia): il processo terapeutico e il processo creativo collaborano alla costruzione di uno spazio potenziale per l’espressione simbolica di contenuti profondi e inespressi.

La metodologia adottata prevede i riferimenti teorici della Arte Terapia e della Danza Movimento Terapia della SCUOLA ART THERAPY ITALIANA® ad orientamento psicodinamico.

Il breve percorso esperienziale con le Artiterapie (Arte terapia e Danzamovimentoterapia) offrirà l’occasione ai docenti di incontrare queste discipline, nuovi strumenti utili alla creazione di momenti di aggregazione, approcci e sostegni, e la possibilità di dedicarsi alla scoperta del proprio spazio interiore creativo, sorgente costante di risorse e talenti, aspetto vitale e nutriente per utilizzare al meglio le proprie capacità, per riconoscere e superare i propri limiti.

I tre incontri saranno finalizzati all'interiorizzazione di pensieri nuovi,di nuovi punti di vista a cui dare forma ed espressione attraverso l’arte e la danza, allo scopo di sperimentare una nuova modalità di interazione che consolidi lo scambio e la condivisione di esperienze, riflessioni e risonanze.

Il percorso di Arte terapia e Danzamovimentoterapia  è stato pensato per la formazione di un gruppo che costruisca, nel breve tempo a disposizione, accoglienza e riconoscimento, sviluppando una rete di dialogo e collaborazione tra colleghi. offrendo, attraverso l'elaborazione dei vissuti, un'occasione di crescita personale, per promuovere relazioni funzionali ed efficaci tra docenti.

Il percorso formativo propone un’esperienza che, sul piano pratico e simbolico, permetterà di comprendere e riconoscere i propri bisogni per trovare uno sguardo diverso che possa maturare una nuova modalità di collaborazione e relazione, fiducia nelle proprie qualità individuali al fine di offrire una presenza accogliente e solida, rispettosa e attenta.

La Danza segreta del Sé
Gruppo di Movimento autentico
incontri settimanali febbraio - maggio 2016
“Noi cominciamo a riporre un’enorme enfasi sulla creatività,
ma c’è una tendenza a pensare che essere creativi significhi produrre qualcosa.
Vorrei suggerirvi che la creatività basilare dell’essere umano
consiste nel suo operare verso il proprio pieno sviluppo,
la realizzazione delle sue potenzialità, il consentire a se stesso di crescere.
Ciò che creiamo per prima cosa è noi stessi ed è da noi stessi che scaturisce il produrre.”
 
M.S. Whitehouse “L’Espressione creativa attraverso il movimento è linguaggio senza parole” 1956

Il Corpo, luogo dell’immaginario come del reale, del simbolico come del concreto, è uno spazio che contiene e custodisce sensazioni, emozioni, pensieri e immagini, che esprime, racconta, risuona e vibra in stretto contatto e relazione con l’Altro e con l’ambiente che lo circonda, che lo accoglie.
Il Movimento Autentico è una via di consapevolezza, una disciplina, non una terapia ma spesso un processo terapeutico, che assegna un grande valore all’espressione unica, preziosa, autentica di ciascuno, alla danza di relazione con noi stessi e con la nostra dimensione creativo che dall'esperienza con il corpo trae vita e forma per arricchire la nostra capacità di sentire e comunicare.
Per partecipare non è richiesta alcuna precedente esperienza artistica, è gradita la conferma della propria partecipazione agli incontri.

Gli incontri saranno condotti da Michela Caccavale  Danza Movimento Terapeuta A.T.I. APID® (n° reg. 422).

Contatti e adesioni 
333 6621213
lestanzedelse@gmail.com








LOOKING FOR ME – Janet Adler
https://www.youtube.com/watch?v=FsRfMm7DCww
STILL LOOKING – Janet Adler
https://www.youtube.com/watch?v=fcZGUTy5wYk
mary whitehouse class
https://www.youtube.com/watch?v=J_W1rpjcxH0
mary whitehouse ARCHIVE FILM
https://www.youtube.com/watch?v=YO_DqJ85jvk
mailto:lestanzedelse@gmail.comhttps://www.youtube.com/watch?v=FsRfMm7DCwwhttps://www.youtube.com/watch?v=fcZGUTy5wYkhttps://www.youtube.com/watch?v=J_W1rpjcxH0https://www.youtube.com/watch?v=YO_DqJ85jvkshapeimage_47_link_0shapeimage_47_link_1shapeimage_47_link_2shapeimage_47_link_3shapeimage_47_link_4
L’Arte della magica attesa 
Gruppo di Arte terapia con donne in gravidanza
 
“Tu donna ti fai canale per portare la vita, per portare l’amore….
Fino ad accogliere, stringere tra le braccia il bene più prezioso della vita
e richiuderti attorno a lui, nuova.”
Verena Schimdt

La nascita rappresenta il più grande atto creativo, il percorso di Arte terapia permette di sostenere le tappe necessarie affinché la donna viva questo processo come un momento potenziale per scoprire nuovi elementi di sé, creando un possibile parallelo tra lo sviluppo del nascituro e lo sviluppo di una conoscenza nuova.
Il gruppo di Arte terapia crea legami che assecondano i bisogni di vicinanza e condivisione di ciascuna donna, contribuendo a trovare nuove prospettive utili nel cambiamento che la maternità attiva.
Attraverso l’utilizzo di materiali artistici ogni donna potrà contattare il proprio mondo interno dandogli forma ed espressione e riscoprire così quella dimensione creativa che apre allo spazio del gioco.

Gli incontri, a cadenza settimanale, saranno condotti da Samuela Staccioli Arte terapeuta  A.T.I. ApiArt (n° reg. 431). 


Incontri
Teatro Solvay - Rosignano Solvay
Primo piano Sala 10

Contatti 
tel. 339 4453945
samuelastaccioli@yahoo.it
FB Samuela Staccioli 
mailto:samuelastaccioli@yahoo.itshapeimage_48_link_0
Il viaggio 
Percorso di gruppo di Arte terapia e Danza movimento terapia ottobre 2015 - maggio 2016

Il viaggio può assumere molte forme, ci può spingere verso nuove terre, verso nuovi pensieri, nuove sfide, nuovi punti di vista; ma ogni viaggio porta con sé anche un movimento interiore, prezioso, a cui poter dare forma ed espressione.
Il percorso di Arte terapia e di Danza movimento terapia a cadenza mensile è dedicato alla formazione di un gruppo che costruisca nel tempo e nello spazio accoglienza, riconoscimento e condivisione, offrendo, attraverso l'elaborazione dei vissuti,  un'occasione di crescita personale.

Gli incontri, a cadenza mensile, saranno condotti da Michela Caccavale Danza Movimento Terapeuta A.T.I. APID® (n° reg. 422) e Samuela Staccioli Arte Terapeuta A.T.I. APIArt (n° reg. 431).




Contatti 
333 6621213
lestanzedelse@gmail.commailto:lestanzedelse@gmail.comshapeimage_49_link_0
Danza Movimento TerapiaProgetti_files/Danza%20Movimento%20Terapia.pdf.zip